ZIBIBBO+DI+PANTELLERIA - Sicilia da gustare Sicilia da gustare

Sicilia da gustare

Q.tà0
Totale 0,00
Vai ai contenuti

Menu principale:

ZIBIBBO DI PANTELLERIA

Lo zibibbo è sia il nome di un vitigno sia del vino dolce liquoroso che se ne ottiene. Sinonimi di zibibbo sono: (come vino) Moscato di Pantelleria o di Alessandria, Moscatellone; (come uva) Salamonica e Salamanna. L'uva zibibbo, originaria dell'Egitto, è stata introdotta per opera dei Fenici a Pantelleria, dove tuttora ne viene coltivata la quasi totalità della produzione nazionale. Di origine araba sono invece i caratteristici terrazzamenti dell'isola in cui viene coltivato il vitigno. Dall'uva zibibbo si ricava non solo il vino zibibbo, ma anche il moscato di Pantelleria. A foglia media, normalmente trilobata, a grappolo ben voluminoso e oblungo, l'acino è grosso, ovoidale a buccia spessa di colore verde tendente al giallo; la maturazione è un po' tardiva. L'uva Zibibbo è usata sia per la vinificazione sia per il consumo diretto o per l'essiccazione. L'uva zibibbo ha eccezionali proprietà organolettiche se ne ricava un vino giallo paglierino carico con riflessi dorati, dolce e con elevato grado alcolico dal caratteristico profumo. Oltre al consumo a sé stante è utilizzato per la produzione del vino DOC di Pantelleria, nella versione passito, moscato e spumante.


I Presidi di SlowFood conservano sapori antichi, tutelano il territorio, custodiscono la Biodiversità.
Torna ai contenuti | Torna al menu